Lo stabile attuale della casa per anziani La Quercia accoglie i residenti della Valle e non solo dal 1973. Se fino al 1988 la direzione e l’amministrazione erano parte integrante dell’Ospedale Bleniese di Acquarossa, in seguito proprietà e gestione furono prese a carico dall’Associazione Casa Anziani Blenio. Diversi servizi si sono comunque mantenuti in comune o condivisi (cucina, servisol, centrale termina, centrale elettrica, servizio di fisioterapia, ecc.) e la stretta collaborazione e l’unicità è sottolineata dal corridoio sotterraneo che collega le due strutture sanitarie.

Tra il 2001 e il 2003 la casa anziani venne totalmente ristrutturata per rispondere alle nuove esigenze di presa a carico degli anziani, passando da 89 posti letto a 73.

Nel 2018 è stato inaugurato il nuovo blocco dei Servizi Generali fino all’ora di proprietà dell’EOC, ubicato tra la casa per anziani e il vicino ospedale, diventando una proprietà per piani dei due istituti. In questo blocco sono stati creati 7 nuovi posti letto (di cui due riservati ai soggiorni temporanei), oltre ad un nuovo spazio per l’attività del Centro Diurno. All’interno anche il servizio di Assistenza e cure a domicilio (Spitex Tre Valli) ha potuto avere la sua nuova collocazione, portando così ad un consolidamento del Polo Socio-sanitario della Valle, il cui obiettivo è di comprendere e soddisfare nel modo più efficiente le esigenze socio-sanitarie degli abitanti della regione.

Nel 2013 è stata costituita la Fondazione La Quercia che formalmente dal 2019 ha rilevato tutta la proprietà e la gestione dell’Associazione.

Attualmente 150 collaboratori (comprensivi di apprendisti, stagisti e civilisti) e una decina di volontari, si occupano della presa a carico quotidiana degli attuali 80 residenti presenti e dei circa 5-12 ospiti giornalieri del Centro Diurno.